BMW 528 GT Coupé unica: Bimmer italiana

BMW 528 GT Coupé unica: Bimmer italiana

Basata sulla generazione E12 della Serie 5, la 528 GT coupé è un prototipo in gran parte sconosciuto apparso nel 1976 e 1977, progettato e costruito interamente dal famoso trainer e designer di automobili italiano Pietro Fruva.

Coupé 1600 GT (basato sui modelli della classe precedente, un marchio acquistato dai bavaresi alla fine degli anni ’60), coupé GT 4 del 2002, coupé 2800 GTS e coupé fastback 3000 V8.

Coupé 528 GT unico

La 528 GT coupé è meno nota al pubblico perché è uscita in un periodo difficile: la metà degli anni ’70. Le risorse erano limitate e la fame di programmi di formazione così ambiziosi e una tantum era minima. Secondo i dettagli storici rilevanti del progetto, la BMW non ha inizialmente approvato il progetto.

Il verbale del consiglio di amministrazione della BMW AG del 3 febbraio 1976 afferma esplicitamente: “Fruva vuole creare una coupé basata sulla E12 e consegnarla a Ginevra. Il Consiglio di Amministrazione si oppone per motivi di politica produttiva e in una discussione programmata il 16.2.1976 il Sig. Incarica E. di informare Fruva di ciò. “

Dopo 2 settimane c’è stato un cambio di programma e in seguito a una chiamata con Pietro Frua, la BMW ha accettato di rendere verde il progetto. Dico in parte perché il consiglio di amministrazione era ancora riluttante, avendo precedentemente offerto un telaio E12 nel 1975, destinato alla produzione in piccola serie di una grande coupé.

BMW M535i E12 51 750x500
E12 M535i

Secondo i verbali del consiglio di amministrazione della BMW, Frua è stata autorizzata a costruire un prototipo del coupé basato sulla BMW 520i E12. Il consiglio deciderà se ottenere supporto per Fruva per creare una produzione in serie più piccola.

READ  Il pezzo di carne è stato collegato a infezioni da Listeria in un ospedale italiano

Costruito con parti di altri marchi italiani

Dopo questa battuta d’arresto, fu molto chiaro a Pietro Fruva che l’auto non sarebbe arrivata a Ginevra quell’anno in quanto avrebbe richiesto meno tempo per completare i prototipi. Inoltre, a causa del rifiuto della BMW di fornire parti extra per l’auto, la 528 GT coupé è utilizzata principalmente da marchi italiani come l’Alfa Romeo (ad esempio proveniente dai modelli 1750 GT anteriori luminosi) e Maserati (ad esempio Bora).

528 G.T. Il cofano è anche leggermente in avanti per creare l’effetto del viso di squalo Hallmark.

Il design della carrozzeria è stato ispirato anche dai precedenti progetti BMW intrapresi da Fruva, ma ha trovato una potente ispirazione dalle iconiche auto italiane dell’epoca, caratterizzate da una forma fastback regolare e una configurazione dei sedili 2 + 2. Infine, la grande coupé 528 GT fastback fu ufficialmente svelata al pubblico nel novembre 1976 in occasione della 56a edizione del Salone di Torino. All’evento hanno partecipato anche Carl Heinz Ridermaker (membro BM responsabile della ricerca e sviluppo presso BMW AG) e Klaus Lotte (capo designer presso BMW AG).

Motore BMW M10 speciale

motore bmw m10 00 528x830
Immagine BMW AG

La 528 GT coupé era originariamente alimentata dalla centrale a benzina M10 a 4 cilindri, che alimentava anche i modelli della Serie 5 standard dell’epoca. Nel 1977, il prototipo basato su E12 520i fu equipaggiato con il motore a iniezione benzina Pietro Fruva M12 620 cilindri. Per essere precisi, c’era un prototipo prodotto da Fruva nel 1976-1977, inizialmente alimentato da un 4 cilindri, successivamente convertito in un motore a 6 cilindri, ma utilizzando lo stesso telaio.

La scelta del colore è stata il rosso, simile alla verniciatura rossa Phoenix disponibile sulla serie E12 5, mentre gli interni erano rivestiti in pelle marrone seta e tessuto velour. È interessante notare che la 528 GT coupé presentava pneumatici da 14 pollici con la consueta lega Alpina a 20 razze.

READ  "Buone storie per bravi bambini" di Azhar Yasti è stato pubblicato in italiano

L’armatura anteriore sinistra è adornata da un esclusivo distintivo d’argento inciso che riporta la firma di CREAZIONE (italiano per la creazione) e Pietro Fruva. I montanti B dell’auto hanno una rotatoria BMW, mentre una presa d’aria (come le branchie di squalo) è posta dietro i finestrini posteriori.

Rilasciato nel 1978 a Ginevra

L’auto del progetto fu presentata ai Saloni di Ginevra e Torino nel 1978 e partecipò anche al Concourse de Elegance a Nizza, in Francia. Successivamente, l’auto fu acquistata da BMW AG, ma nel marzo 1979 la società bavarese decise di venderla a un cliente messicano interessato. Nel piano di vendita, la 528 GT coupé è stata designata come “BMW Type 52028 Albina” telaio e numero di motore 3868245 (fuori dalla gamma associata alla Serie 5 E12) in Automo.

Attualmente, l’auto è di proprietà di un altro cittadino messicano della capitale, Ciudad de Mexico, e ha un’autonomia di 30.000 km. Sfortunatamente, la 528 GT coupé è cambiata in modo abbastanza significativo perché la verniciatura rossa è ora leggermente diversa. Gli interni sono rivestiti in pelle nera e i sedili originali sono stati sostituiti con sedili RECARO.

Tuttavia, è bene sapere che la 528 GT coupé esiste ancora e non finisce con uno Scrabbard. Questa vettura è naturalmente una testimonianza dell’interessante storia e dell’interesse di Pietro Frua, che incorpora gli spiriti tedeschi e italiani viventi in un’auto da sogno che costruisce autobus.

Ulteriori risorse e dettagli sulla rara 528 GT coupé e altri progetti intrapresi da Pietro Fruva sono disponibili su: indirizzo Web. Comprese le foto dell’auto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UFFICIOSPETTACOLI.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Ufficio Spettacoli.it