La Premier League finanzia la flessibilità muscolare ma Spagna e Italia faticano | premier League

La Premier League finanzia la flessibilità muscolare ma Spagna e Italia faticano |  premier League

UNL’accordo che hanno visto con il broker durante l’estate ha venduto Jack Greeley come primo giocatore britannico per 100 milioni di euro, e anche per ICM Stellar Sports l’ultima ora della finestra di mercato di martedì è stata particolarmente intensa. Proprio come un altro cliente, il 18enne nazionale francese Eduardo Camavinga, ha firmato un contratto di sei anni con il Real Madrid, Daniel James ha lasciato il Manchester United per fare il suo debutto al Leeds United per 24 milioni di yen.

All’avvicinarsi delle 23:00, altri due clienti stellari – Saúl Aguez e Odsonne Édouard – hanno completato il loro trasferimento rispettivamente al Chelsea e al Crystal Palace, con i club della Premier League che hanno speso circa $ 35,1,35 miliardi di commissioni di trasferimento dall’apertura della finestra. Giugno. La bolla del calcio inglese è scoppiata quando si è ritirato dall’UE e dal governo.

Dal 1 gennaio, tutti i giocatori trasferiti dai paesi dell’UE devono essere approvati dal consiglio di amministrazione della Football Association e ai club inglesi è vietato ingaggiare giocatori stranieri fino all’età di 18 anni. Il ritorno di Romelu Luca al Chelsea per 97 97,5 milioni e il sorprendente trasferimento tardivo di Cristiano Ronaldo al Manchester United hanno mostrato che hanno più soldi di quelli che avevano in vetta alla Premier League.

“La Brexit non ha fatto davvero la differenza per noi”, afferma Jonathan Barnett, che ha co-fondato Stellar con il suo socio David Manasseh nel 1993 e ha gestito la società nonostante l’abbia venduta a ICM Partners, una società di intrattenimento con sede negli Stati Uniti l’anno scorso. “È stato un processo regolare Ma siamo la più grande azienda al mondo.

“Forse è difficile per alcuni giocatori perché sono abituati a muoversi un po’ di più, è dura”, aggiunge. “Ma non abbiamo problemi, abbiamo buoni giocatori. Se vogliono essere qui, non è un problema”.

Secondo Omar Chaudhry, chief intelligence officer del 21° club, una consultazione che ha lavorato con diverse pagine importanti in Europa: i dati di gennaio e le finestre di trasferimento di questa estate mostrano le posizioni più performanti del mercato. Infezioni Brexit e Govit-19, c’è stato un calo significativo di seguito.

“Se si guarda alla dimensione dei contratti per i giocatori sopra M 20 o 30 m, è la stessa di prima, ma c’è stato un enorme calo nel mercato al di sotto di quella cifra, in particolare tra 0 e 10 milioni di euro”, afferma. “È un mix di grandi club, ma con rendimenti elevati, ma anche i piccoli club sono più incerti sui loro guadagni futuri.

Il giocatore di Serie A Romelu Lukaku ha lasciato l’Internazionale per 97,5 milioni al Chelsea. Foto: Mark Leach / Fuorigioco / Getty Images

La mancanza di liquidità nel mercato al di sotto delle leghe alte a causa dell’incertezza finanziaria causata dall’epidemia si è rivelata una sfida per molti club inglesi.

“Il prezzo per quei giocatori è una sfida tra ciò che pensano i venditori e ciò che gli acquirenti sono disposti a pagare”, afferma Chaudhry. “I venditori erano ovviamente favorevoli ai prezzi che acquistavano quei giocatori prima di Kovit, ma il mercato è cambiato, il che sta causando un enorme calo. Cercare di trovare nuovi giocatori è un’operazione coerente, ma non è mai un processo semplice.

Lionel Messi ha firmato un contratto biennale con il Paris Saint-Germain dopo l’estate, con un tentativo tardivo di ingaggiare Kylian Mbappé del Real Madrid, valutato 25 milioni a stagione dopo aver lasciato il Barcellona. Il record mondiale di 85 metri è stato spostato dal Tottenham alla capitale spagnola nel 2013.

“L’Europa stessa è stata duramente colpita”, dice. “Non ci sono soldi in Spagna o in Italia a causa di tutti i problemi che hanno in ogni singolo club.

Un vantaggio della Brexit per i club europei dovrebbe essere la fine dei club inglesi Cesc Fabregas, che è arrivato all’Arsenal all’età di 16 anni dalla prestigiosa accademia del Barசாa. La squadra inglese di Southgate per la finale di Euro 2020 è stata ammorbidita.

“Negli ultimi anni abbiamo visto la forza della crescita della Premier League e la qualità dei giocatori”, afferma. “Potrebbe volerci un po’ di tempo prima che si realizzino gli effetti delle nuove regole per i giocatori dell’UE, ma visto lo stato dei finanziamenti per i club europei in questo momento, penso che la Premier League sia ancora più ricca e saranno più vulnerabili a lungo funzionare grazie alle sue offerte di trasmissione.Avere accesso ad altre parti del mondo.

Pattson Daga (a sinistra), di Leicester, che qui opera contro il West Ham, è uno dei grandi beneficiari dei nuovi termini di trasferimento.
Pattson Daga (a sinistra), di Leicester, che qui opera contro il West Ham, è uno dei grandi beneficiari dei nuovi termini di trasferimento. Foto: Michael Reagan / Getty Images

I tre beneficiari delle nuove regole sono Patson Dhaka, Enoch Mawebu e Fashion Sakala. Lo Zambia International ha firmato rispettivamente per Leicester, Brighton e Rangers quest’estate. Con il vecchio sistema avrebbero dovuto ricevere un permesso speciale, ma tutti e tre si sono qualificati comodamente con il nuovo approccio a punti grazie alla loro esperienza in Europa: con Rockbull Salisburgo in campionato con Dhaka e Ostente dalla parte belga per Maverick e Sakala.

Fire: Iscriviti e ricevi la nostra email quotidiana sul calcio.

Per Bornett, che sarà vicepresidente dell’International Movement for Agents and Players – Football Council, fondato nel 2019, afferma che l’unico grosso problema sono alcune nuove restrizioni sui contratti con i club europei.

“Gli agenti britannici hanno smesso di lavorare nei loro paesi, ma noi lo permettiamo ciecamente e permettiamo a chiunque di lavorare qui”, dice. “È ridicolo, ma alla FA non interessa. Ma non siamo più in Europa, quindi dobbiamo obbedire alle nuove regole”.

READ  I migliori 30 Pistola Schiuma Poliuretanica per te

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UFFICIOSPETTACOLI.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Ufficio Spettacoli.it