La società delle entrate italiana chiarisce la tassa sui servizi digitali

La società delle entrate italiana chiarisce la tassa sui servizi digitali

introduzione

La legge di bilancio 2020 (legge di modifica 145/2018) è stata emanata per dare effetto all’imposta sui servizi digitali (DST) – fino al 1 ° gennaio 2020.

Con Circolare 3 / E del 23 marzo 2021, l’Agenzia delle Entrate ha rilasciato chiarimenti in merito all’ora legale, tenendo conto delle regole di applicazione imposte il 15 gennaio 2021.

Contribuenti dell’ora legale

Lo scopo soggettivo dell’ora legale è caratterizzato dalla presenza combinata di due condizioni:

  • Svolgimento di attività imprenditoriali; E
  • Attraversando cancelli bidimensionali.

Con riferimento allo “svolgimento di attività imprenditoriale”, tale espressione comprende società ed organizzazioni non commerciali e non commerciali (limitatamente alle attività imprenditoriali svolte), indipendentemente dal luogo di residenza. In questo modo il DST si applica anche alle società non residenti che non hanno una stabile organizzazione in Italia.

Non sono previsti requisiti soggettivi per i clienti che possono assumere qualsiasi forma giuridica e agire come entità economiche o utenti privati.

Il secondo criterio per identificare i contribuenti dell’ISD si riferisce al superamento dei limiti dimensionali richiesti dalle società – individualmente o collettivamente a livello di gruppo(1) – Deve aver creato:

  • 750 milioni o più di entrate globali mondiali (prima porta); (2) e
  • Digitale 5,5 milioni o più di entrate “derivate dalla fornitura di servizi digitali” e “derivate entro i confini dell’Italia” (secondo portale).

Questi limiti devono essere collettivamente superati nell’anno fiscale in corso a causa dell’ora legale.

Entrate dei servizi digitali

I ricavi derivanti dalla distribuzione di alcuni servizi digitali classificati sono soggetti a DST:

  • Utilizzo da parte del contribuente dell’interfaccia digitale; E
  • Contribuire alla creazione di valore per gli utenti.

Il fornitore di servizi non ha bisogno di essere fisicamente installato dove si trovano gli utenti e dove il valore viene creato o monetizzato.

In particolare, il DST si applica ai proventi della fornitura dei seguenti servizi:

  • Posizionamento degli utenti del sito su siti digitali di pubblicità mirata. L’elevato numero di operatori coinvolti (nazionali e internazionali) può portare a una doppia o multipla tassazione (cosiddetto “effetto stratificato”);
  • Disponibile per gli utenti di un’interfaccia digitale multipagina, consente loro di trovare e interagire con altri utenti e anche di fornire distribuzioni di base di beni o servizi direttamente agli utenti. In questo caso, è possibile identificare due diversi tipi di entrate DST, da cui:
    • L’interazione e la comunicazione dell’utente possono essere definite “social networking”; E
    • Intermedio nel trasferimento di beni e servizi tra utenti, che viene definita la ‘funzione intermedia tra utenti’, in tal modo relativo alle finalità del ruolo dell’intermediario svolto dall’interfaccia digitale nell’operatività delle vendite e / o dei servizi DST non solo da una prospettiva formale, ma sostanziale; E
  • I dati raccolti sugli utenti vengono scambiati e generati dalle attività degli utenti nelle interfacce digitali. In questo caso, i dati includono informazioni personali come le abitudini personali e di spesa e la posizione degli utenti.
READ  I migliori 30 Casco Con Bluetooth Integrato per te

Inoltre, la definizione di “servizi digitali” nel contesto dell’ora legale esclude esplicitamente alcuni tipi di servizi associati alle interfacce digitali. Ad esempio, le seguenti entrate da servizi digitali sono considerate al di fuori dell’ambito dell’ora legale:

Regionale

L’utilizzo dell’ora legale è strettamente legato alla posizione dell’utente.

A seconda del tipo di servizio digitale in questione e se un utente si trova in Italia, il framework DST offre diverse definizioni:

  • In caso di pubblicità mirata, il framework DST prevede che un utente si trovi in ​​Italia quando l’annuncio compare sul dispositivo dell’utente quando utilizzato in Italia per accedere all’interfaccia digitale.
  • Nel caso di un’interfaccia digitale multipagina, DST offre due scenari:
    • Se l’interfaccia digitale multipagina facilita la consegna di beni o servizi direttamente agli utenti, l’utente si trova in Italia quando utilizza il dispositivo in Italia per accedere all’interfaccia digitale durante quel periodo fiscale e completare la transazione corrispondente su tale interfaccia.
    • Se l’interfaccia digitale multipagina è “diversa” dalla prima situazione, si trovano quando è presente un account per tutto o parte del periodo d’imposta che consente all’utente di accedere all’interfaccia digitale in Italia. Aperto utilizzando un dispositivo in Italia.

Il dispositivo di un utente deve essere considerato utilizzato in Italia in base al suo indirizzo di protocollo Internet o qualsiasi altro metodo di geolocalizzazione che può essere utilizzato dalla società responsabile del DST. L’uso di reti private virtuali (VPN) può influire sul risultato.

Inoltre, ci sono altri strumenti per stabilire la posizione a terra di un dispositivo. L’uso di VPN può influire sul risultato. Pertanto, si applicano altri criteri di geolocalizzazione (ad esempio, GPS e stazioni radio base).

Tassa base

L’aliquota fiscale del 3% si applica al reddito imponibile, compreso il reddito lordo lordo, le imposte nette e altre imposte indirette dell’imposta sul valore aggiunto. Ai fini della Delibera di Base per la Tassazione, non devono essere considerati i ricavi da servizi digitali forniti a società che sono considerate, controllate o regolamentate dallo stesso organismo di regolamentazione nello stesso anno solare, residenti o meno in Italia.

Tassa

Il termine ultimo è il 16 maggio per il pagamento dell’ora legale e il 30 giugno per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

I contribuenti non residenti possono presentare reddito nei seguenti modi:

  • Tramite una stabile organizzazione in Italia;
  • Direttamente, se hai un codice fiscale rilasciato dalle autorità fiscali italiane; O
  • Dal rappresentante fiscale.

Inoltre, la società delle entrate italiana sottolinea la natura implicita del DST, il che chiarisce che non rientra nell’ambito delle tradizioni italiane della doppia imposizione. Pertanto, lo stesso reddito può essere soggetto a DST riscossa dall’Italia e da altri stati, secondo le rispettive leggi nazionali.

In questo modo, i contribuenti non hanno diritto a un credito d’imposta, anche se c’è una conferenza sulla doppia imposizione. Poiché DST è un’imposta indiretta, può essere detratta dal reddito totale del contribuente ai fini dell’imposta sul reddito delle società nell’anno in cui viene pagata la relativa commissione.

Si segnala che, per completezza, la base imponibile regionale per le imprese è esente dal pagamento dell’ISD se inclusa in una voce che concorre alla determinazione del valore netto del prodotto del contribuente.

Note finali

(1) Si terrà conto di tutti i ricavi realizzati dalle società di proprietà di un gruppo, indipendentemente dal tipo di attività.

(2) Questo sportello è in linea con il mandato dell’UE per lo scambio automatizzato di informazioni sulla rendicontazione per paese (2016/881 / UE).

(3) Questa esenzione si applica quando il fornitore riceve entrate dalla vendita di beni e servizi ordinati online sul suo sito web, ma non si applica a beni o servizi in cui il fornitore funge da intermediario.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UFFICIOSPETTACOLI.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Ufficio Spettacoli.it