Le autorità italiane hanno multato Google di 120 milioni di dollari per aver bloccato l’utilizzo della ricarica su Android Auto

Le autorità italiane hanno multato Google di 120 milioni di dollari per aver bloccato l’utilizzo della ricarica su Android Auto

Commissione Italiana della Concorrenza (ICA) Presentato a Google Una multa di circa 120 milioni (100 milioni) oggi per non aver consentito l’utilizzo di addebiti di terze parti su Android Auto nel 2019 (attraverso 9to5Google). La causa è stata probabilmente finanziata da un’azienda di software per automobili di motori di ricerca Fino a ottobre 2020 C’erano dei limiti sui tipi di applicazioni che potevano essere create e utilizzate durante la guida.

La società energetica italiana Enl Group si è lamentata per la prima volta nel 2019 che Google non avrebbe consentito la sua applicazione di ricarica Enel X su Android Auto. Questa app ti aiuterà a trovare posizioni di ricarica per auto elettriche, una funzionalità che Google ha aggiunto per la prima volta a Google Maps. ICA Fine di oggi si concentra su En X Juice Boss, che è una versione rinominata della stessa app, con le stesse funzionalità EV. Oltre alla multa, l’ICA ordina a Google di aprire Android Auto per più sviluppatori (cosa che l’azienda ha già fatto) e di consentire alla mia entità sulla piattaforma:

Pertanto, l’Autorità Google ha ordinato a EnelX Italia e agli altri sviluppatori di applicazioni di monitorare l’effettiva e corretta esecuzione degli strumenti di programmazione e degli obblighi imposti da un esperto indipendente sulle applicazioni con sistema operativo Android Auto. A chi Google deve fornire tutta la collaborazione e le informazioni richieste.

Prima di modificare le app consentite, le applicazioni Google Android devono includere una sorta di notizie o un’opzione di riproduzione multimediale, nonché una navigazione limitata per Waze e Google Maps. Da quando la società ha cambiato rotta, sulla piattaforma sono state lanciate app di ricarica simili come Juice Pass come Charge Point, che sembra essere senza problemi. Da quando l’ICA ha avviato le indagini prima che Google allentasse i controlli, le denunce di Enelin hanno contribuito a promuovere il primo cambiamento.

READ  I migliori 30 Alzatine Per Dolci per il

Da parte sua, Google ha dichiarato di non accettare la decisione dell’ICA e ha rilasciato questa dichiarazione in risposta a:

La prima priorità di Android Auto è garantire che le app possano essere utilizzate in sicurezza durante la guida. Ecco perché esistono linee guida rigorose sui tipi di applicazioni attualmente supportate, basate su test di distrazione del conducente e standard normativi e di settore. Migliaia di app sono già compatibili con Android Auto e il nostro obiettivo è consentire a più sviluppatori di rendere disponibili le loro app nel tempo.

L’azienda afferma inoltre che Enel può integrare la propria app con Android Auto Modelli di navigazione o prenotazione Già offre.

Man mano che Android Auto diventa più comune e Google sviluppa un rapporto diretto con case automobilistiche europee come Volvo per Android automotive, la preoccupazione che l’azienda abbia un maggiore controllo sul proprio sistema operativo non è ridicola.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UFFICIOSPETTACOLI.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Ufficio Spettacoli.it