Le aziende tessili italiane uniscono le forze per il clima autunno COVID-19

Le aziende tessili italiane uniscono le forze per il clima autunno COVID-19

Milano – La dimensione del settore tessile italiano è importante, soprattutto se si considera che la caduta dell’epidemia di COVID-19 stessa è un clima molto impegnativo.

Il calo delle vendite, la mancanza di risorse finanziarie e l’accesso molto difficile alle imposte sul credito potrebbero minare la redditività del settore, portando le aziende tessili del paese a unire le forze con acquisizioni e joint venture per proteggere la catena di approvvigionamento, fornendo reciproci backup dei prodotti e condividendo informazioni.

Altro da WWD

Lunedì, Ratti Group e Montero Zeta, esperti di seta con sede nel distretto tessile di Como, hanno annunciato un interesse del 20% per Photo Azurra, specializzato nella realizzazione di supporti per la serigrafia.

“Soprattutto in questo momento riteniamo che sia necessario consegnare, sollecitando l’attuazione di misure e piani concreti per proteggere le operazioni della catena di fornitura e di altre società”, ha commentato Sergio Tamborini, CEO di Rudd Group.

Franco Montero, CEO della società di denominazione, ha sottolineato l’importanza degli investimenti, descrivendo Photo Azurra come un esempio di come è stato costruito il distretto della seta di Como. Negli ultimi dieci anni, l’hub di produzione è leggermente cambiato, con produttori di tessuti premium per la casa per i giocatori di moda ad alta velocità circondati da aziende che combinano i giocatori di fast fashion.

Come parte dell’accordo, Photo Azurra manterrà una partecipazione di maggioranza del 60%, lasciando una porta aperta ad altri attori tessili per investire nell’azienda e fare affidamento sui suoi servizi.

I due esperti di seta furono i primi Esemplifica la nuova mentalità collettiva Nell’industria tessile, che sta guadagnando terreno negli ultimi mesi. L’anno scorso, con la diffusione dell’epidemia in tutto il paese, hanno collaborato per mantenere la produzione, garantire la qualità dei servizi e condividere prodotti e forniture.

READ  I migliori 30 Stampo Per Uova Di Pasqua per te

In questo senso, la società di cotone Albini Group ha sviluppato relazioni all’inizio di quest’anno con Festay, una società con sede nel distretto tessile intorno alla città di Proto, nella regione Toscana. La collaborazione è stata definita una “alleanza strategica” volta a creare sinergie, sviluppare progetti condivisi e integrare il made in Italy e fornire maggiore competitività per entrambe le aziende sui mercati internazionali.

Saggiamente, Fabio Tamburini, amministratore delegato di Albiny, ha osservato che l’accordo è stato definito “per contrastare la crescente concorrenza in un momento così delicato e critico e per stimolare una ripresa dell’industria tessile”.

In un recente commento, Marino Vago, Presidente di Sistema Mota Italia, organizzazione che rappresenta le aziende della moda, del tessile e della gioielleria, ha sottolineato l’importanza degli sforzi congiunti per proteggere la filiera italiana, affermando che “l’Europa è l’unica che esiste”.

Ha elogiato il numero crescente di collaborazioni tra concorrenti, sostenendo che offrono ulteriori vantaggi quando vengono discusse con i responsabili politici. Come annunciatoNella speranza che lo stato di salute della filiera della moda sia direttamente collegato alla salute dell’economia del Paese, l’associazione il mese scorso ha pubblicato una mappa di ripresa cercando l’aiuto delle aziende.

In un percorso leggermente diverso, Ergol Photo Bola, CEO del lanificio Reta Group, ha preso l’iniziativa. Acquisizione di Digital Native Tailor LanerL’anno scorso, offre una versione tecnicamente migliorata dell’esperienza misurata.

In qualità di imprenditore vocale, soprattutto durante il suo mandato di presidente della fiera del tessile Milano Unica, ha più volte sottolineato la necessità per l’industria di lavorare all’unisono per promuovere l’internazionalizzazione, la sostenibilità e le capacità digitali.

READ  Alberto Rosetti ha stabilito il record italiano in 200 mosche in ISL Match 7

L’acquisizione di Lanari segna un ulteriore impulso nell’arena dei consumatori da parte del business per il produttore tessile italiano Bella, che già gestisce il marchio Revolution Activar. Nel 2020 l’azienda ha visto le vendite del suo premio Tessili Diminuisce di quasi il 50% e l’acquisizione aprirà nuove strade.

La piattaforma Lanori offre circa 200 tessuti provenienti da aziende tessili premium in Italia dai distretti di Pilla e Veneto, e ha affermato che dopo l’acquisizione la società prevede di espandere ulteriormente la propria offerta in partnership con le aziende tessili in crescita nel paese.

Queste partnership adottano una pratica comune tra le potenze internazionali della moda che garantirà continuità e supporto ai produttori su cui hanno fatto affidamento negli ultimi dieci anni.

Ad esempio, il canale ha investito in aziende manifatturiere come il produttore italiano di scarpe di lusso Pauline, il conciatore Keira e il ramo di produzione dell’azienda di filati Vimar 1991 attraverso la sua divisione perforazione, che fornisce filati per i suoi tweet d’autore.

Così in ottobre Francesco Trapani ha aperto la strada alla fondazione di una nuova società Polo produttivo denominato Florence Spa. L’ex bulgaro e LVMH Moyd Hennessy Louis Vuitton è Managing Partner e Responsabile della nuova VAM Investments, tutti concentrati in Toscana.

Guarda anche:

La sostenibilità nasce dall’epidemia per l’industria tessile italiana

I tessuti antivirali manterranno il passo nel 2022?

Milano Unica 2022 evidenzia le principali tendenze tessili per la primavera

Registrati Newsletter WWD. Per le ultime notizie, seguici Twitter, Facebook, E Instagram.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UFFICIOSPETTACOLI.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Ufficio Spettacoli.it