Le medaglie italiane di Tokyo 2020 “Una nuova era per il sollevamento pesi”

Le medaglie italiane di Tokyo 2020 “Una nuova era per il sollevamento pesi”

Tokyo 2020 ha vinto 16 delle 21 medaglie nella prima metà del programma di sollevamento pesi in Asia, mentre sul palco era rappresentato un solo paese europeo.

Mirco Sunny ha vinto la prima medaglia italiana nel sollevamento pesi dal 1984, quando ha fatto la sua ultima alzata per vincere il bronzo nei 67kg maschili di domenica (25 luglio).

Due giorni dopo Georgia Portignon, 34 anni, ha conquistato il primo posto con un argento nei 64 kg femminili.

Entrambe le medaglie hanno pesato molto sulle prime pagine dei giornali italiani e hanno fatto venire le lacrime agli occhi del capo del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (NOC).

Molti altri potrebbero arrivare quando lo spettacolo riprenderà sabato (31 luglio) al Tokyo International Forum.

Antonino Pissolato di Sicilia va per l’oro 81kg maschile.

Una medaglia per qualsiasi colore a Tokyo farebbe dell’Italia il miglior Paese d’Europa.

Liu Xiaojun, 37 anni, cercherà di vincere il quinto oro della Cina martedì (27 luglio), ma non è forte come i suoi compagni di squadra.

Pisolado, un tredicenne, pesava solo 1 kg in meno del record mondiale pulito e stupido di Liu quando ha vinto il suo secondo titolo continentale ad aprile.

Georgia Portignon vince l'argento 64kg femminile a Tokyo 2020 © Getty Images
Georgia Portignon vince l’argento 64kg femminile a Tokyo 2020 © Getty Images

“Siamo ottimisti”, ha detto Antonio Urzo, presidente della Federazione Italiana Pesistica (FIPE), membro di lunga data della Federazione Internazionale Pesistica (IWF) fino alle sue dimissioni lo scorso anno.

In un’intervista online dell’anno scorso, Pissolato ha chiesto a Oleg Dorokti, un noto ucraino, se avesse usato i metodi sovietici, bulgari o cinesi in allenamento.

Bissolato ha detto no al trio.

Lui e i suoi compagni di squadra in avanzamento “si sono affidati al sistema italiano”.

READ  Le autorità italiane hanno multato Google di 120 milioni di dollari per aver bloccato l'utilizzo della ricarica su Android Auto

L'”organizzazione italiana” va avanti da otto anni, e il suo successo, dopo tanto duro lavoro, ha fatto venire le lacrime agli occhi quando il leader di Connie Giovanni Malage ha parlato con Urso questa settimana.

La chiave di questo nuovo modo di allenare i potenziali campioni sta nel trattare gli atleti “più come umani che come macchine”, ha detto Urso.

Gli incontri per discutere di un nuovo modo si sono tenuti poco prima delle Olimpiadi di Londra 2012, uno dei quali è durato tre giorni di fila.

Urso sapeva che il gioco era afflitto da doping e corruzione e che alla fine le cose sarebbero dovute cambiare.

L’inizio ha dato all’Italia un vantaggio per spianare la strada al “progresso nel gioco pulito”.

Antonio Urso, Presidente della Federazione Italiana Pesistica con la Squadra Italiana Pesistica per Tokyo 2020, Center Pack.  © Facebook / FIPE
Antonio Urso, Presidente della Federazione Italiana Pesistica con la Squadra Pesistica Italiana per Tokyo 2020, Center Pack. © Facebook / FIPE

“Abbiamo fatto bene a Tokyo e abbiamo molta fiducia in Antonio Bissolato, ma saremo ancora più forti per Parigi.

“Abbiamo molti buoni atleti giovani.

Tra questi c’era il ventenne David Ruu, un atleta non asiatico che è arrivato sesto nei 61kg maschili a Tokyo.

Urzo, presidente della Federazione europea di sollevamento pesi per un massimo di 12 anni fino a quest’anno, ha affermato che gli italiani hanno “investito molto nella ricerca, nella tecnologia e nella cultura degli allenatori”.

Il prossimo obiettivo è “migliorare la qualità della vita della squadra” con sede al Centro Olimpico di Roma – atleti di tutte le età, l’allenatore Sebastiano Corbu, gli altri quattro allenatori, di cui uno donna, due psicologi, uno è un fisioterapista e due sono nutrizionisti.

“Abbiamo investito su due psicologi, ma il loro lavoro non era sugli atleti, era sugli allenatori, perché hanno iniziato ad aggiungere alla squadra la gestione delle questioni umane.

READ  Recente: l'Italia dice che espellerà 1.000 afghani da Kabul

“Quando controlli i problemi e le difficoltà umane, puoi gestire la formazione sempre meglio.

“È importante migliorare la capacità degli allenatori di gestire le risorse umane e le competenze”.

Ad esempio, quando i problemi familiari infastidiscono alcuni atleti più giovani e sono “un grosso peso nella loro vita”, la squadra li aiuterà, ha detto Urso.

“È una questione di allenamento e di vita all’interno della squadra.

“È la capacità degli allenatori di gestirlo: non è facile, non è il lavoro di un allenatore, ma addestriamo gli esseri umani, non le macchine”.

Al Centro Olimpico, l’attenzione è sulla vita degli atleti dopo l’allenamento.

Bissolato si avvaleva di psicologi e nutrizionisti, attenendosi a un rigido regime di allenamento, dieta e sonno.

“Il prodotto psicologico è un’evoluzione costante”, ha detto.

“Una corretta alimentazione migliora l’allenamento e il recupero.”

Corbyn, sardo, è stato un atleta della stessa classe di peso di Urso ed è diventato “uno dei migliori allenatori del mondo”.

Un altro degli allenatori era uno stratega che ha fatto un ottimo lavoro con Urso, Bordignon.

“È come la Formula 1, è una strategia perfetta.

“È stato il miglior sollevatore allo strappo, e il migliore del pulito e delle sciocchezze, è stato fantastico – sia Georgia [who made all six lifts] E strategia. “

Un allenatore strategico ha il merito di aver aiutato Georgia Portigan a finire secondo alle Olimpiadi © Getty Images
Un allenatore strategico ha il merito di aver aiutato Georgia Portigan a finire secondo alle Olimpiadi © Getty Images

Il futuro sembra buono prima che Pisolato si alzi.

“Possiamo investire di più ora: è più facile trovare inserzionisti e ottenere pubblicità perché abbiamo le nostre medaglie a Tokyo.

“Questa è la nuova era del sollevamento pesi in Italia e spero che l’Italia sia protagonista del cambiamento.

“Siamo davvero aperti a condividere la nostra esperienza con altri paesi.

READ  I migliori 30 Penne Per Tablet per te

“Il nostro metodo potrebbe non essere il migliore in Asia e in Africa, ma è perfetto per la cultura europea.

“Se altri Paesi investono in questo modo possono ottenere risultati.

“In un gioco pulito, con un buon allenamento, una buona cultura, una buona professionalità chiunque può vincere, tutti hanno un potenziale”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UFFICIOSPETTACOLI.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Ufficio Spettacoli.it