L’UE non si impegnerà nella “campagna” sui vaccini

L’UE non si impegnerà nella “campagna” sui vaccini

Il presidente dell’UE Charles Michel ha detto che condividerà con il mondo a Bruxelles la strategia vaccinale contro il Covid-19 molto criticata dall’Europa e “non utilizzerà i vaccini per scopi di propaganda”.

“Non dovremmo lasciarci ingannare da Cina e Russia, poiché entrambi i regimi hanno valori meno desiderabili di noi perché organizzano misure molto limitate ma ampiamente pubblicizzate per fornire vaccini ad altri”, ha detto il presidente del Consiglio europeo.

I commenti evidenti sono arrivati ​​mentre 27 Stati membri dell’UE hanno lottato per raggiungere il decollo con un piano per fornire l’immunità al 70% degli adulti a metà settembre.

Il suo lancio, nei primi tre mesi di quest’anno, è stato segnato da aspre critiche da Bruxelles, che hanno portato all’acquisto in blocco di dosi di vaccino.

Questa strategia è stata supportata dagli Stati membri e implementata dalla Commissione Europea.

La maggior parte della carenza di approvvigionamento iniziale era dovuta al fatto che la società anglo-svedese AstroGeneca non riusciva a rispettare il suo programma di fornitura all’UE.

Alcuni stati membri, tra cui Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia, stanno aspettando con grande aspettativa i vaccini non approvati dal regolatore dei farmaci dell’Unione Europea, l’EMA, in particolare dallo Sputnik VJ russo e dalla Cina.

L’EMA sta esaminando l’efficacia e la sicurezza dello Sputnik V e la società farmaceutica italo-svizzera Adien ha accettato di produrlo in Italia.

Ma il dirigente dell’UE ha indicato che non intende aggiungere al suo portafoglio di vaccini, che dovrebbe fornire 2,6 miliardi di dollari quest’anno e il prossimo.

I funzionari dell’UE ritengono che Russia e Cina stiano cercando di acquisire influenza politica ed espandere la loro influenza correndo a fornire i loro vaccini prima che vengano esaminati dalle autorità di regolamentazione.

Al contrario, il signor Michael ha detto che l’UE stava “promuovendo attivamente i suoi valori” investendo inizialmente nello sviluppo del vaccino Covit-19 ed essendo il principale motore della struttura di Kovacs per fornire dosi ai paesi poveri.

“Senza l’Europa, non sarebbe possibile sviluppare e produrre un’ampia varietà di vaccini in un anno”, ha detto.

Il signor Michael ha aggiunto di essere “scioccato quando ha sentito le accuse di” nazionalismo dei vaccini “contro l’UE” quando aveva un meccanismo per monitorare l’UE e impedirle di esportare quantità dalla circoscrizione, se necessario.

READ  Lazari, infortunato, è stato lasciato fuori dalla rosa

“L’Unione europea non ha mai smesso di esportare, mentre” il Regno Unito e gli Stati Uniti hanno completamente vietato l’esportazione di vaccini o componenti di vaccini prodotti nella loro regione “, ha detto.


Le ultime storie sul virus corona


Lo Sputnik V sarà prodotto in Italia

Un’azienda farmaceutica italo-svizzera ha accettato di produrre in Italia il vaccino Sputnik V russo, il primo accordo del genere nell’Unione europea, secondo un ente commerciale.

“Il vaccino sarà prodotto negli stabilimenti Adien (azienda farmaceutica) in Lombardia a partire da luglio 2021”, ha detto Stefano Magi, portavoce della Camera di Commercio Italo-Russa.

“Dieci milioni di dosi saranno prodotte dal 1 luglio al 1 gennaio 2022”, ha aggiunto, descrivendolo come “il primo contratto a livello europeo per la produzione del vaccino Sputnik in territorio Ue”.

Molti paesi dell’UE hanno già iniziato a distribuire Spotnik V, ma non è stato ancora approvato dal regolatore della droga del campo.

La scorsa settimana, la società farmaceutica europea con sede ad Amsterdam ha lanciato una revisione del vaccino Sputnik V, un passo fondamentale per essere riconosciuto come il primo lavoro di Sarah occidentale da utilizzare contro il virus corona in un campo in 27 paesi.

“Se il vaccino non sarà approvato in Europa entro il 1 luglio, le quantità prodotte (in Italia) saranno acquistate dal Fondo Sovrano Russo e il vaccino Sputnik sarà distribuito nei paesi approvati”, ha detto Magee.

Il ministero della Salute italiano ha rifiutato di commentare l’accordo, mentre Adien non è stato immediatamente disponibile.

L’Unione Europea ha finora approvato tre vaccini: il tedesco Pfizer / Bioentech Jab, la società americana Moderna’s Shot e il vaccino britannico-svedese Astrogeneka / Oxford.

Giovedì dovrebbe decidere un vaccino Johnson & Johnson one-shot, mentre sono in corso di revisione anche i colpi di NovaVox e Quewak.

Il numero giornaliero di morti per virus negli Stati Uniti scende a meno di 1.000

Per la prima volta in quasi tre mesi e mezzo, negli Stati Uniti sono stati segnalati meno di 1.000 decessi al giorno dal governo 19 di ieri, secondo la Johns Hopkins University.

READ  Il famoso carrozziere italiano Turing Superlegra ha creato un meraviglioso regalo di compleanno

In 24 ore, 749 persone sono morte a causa del virus corona, di gran lunga inferiore alle 4.473 morti registrate il 12 gennaio.

Il numero giornaliero di morti negli Stati Uniti non è sceso sotto il livello di 1.000 dal 29 novembre, quando 822 persone sono morte in un periodo di 24 ore.

Ciò indica che la recessione epidemica continua negli Stati Uniti, dove i tassi di infezione e le morti erano appena prima di Halloween, del Ringraziamento, di Natale e di altre festività di fine anno, segnate dai viaggi e dall’aumento delle folle che diffondevano il virus.

Il pacchetto di aiuti da $ 1,9 trilioni è stato approvato con successo dal Senato sabato e la recessione è una buona notizia per il presidente Joe Biden, che sta migliorando la sua strategia di vaccinazione su larga scala.

La campagna di vaccinazione degli Stati Uniti, iniziata a dicembre, è ora in pieno svolgimento, con quasi il 10% della popolazione degli Stati Uniti – circa 31,5 milioni di persone – che hanno due colpi necessari per i vaccini Pfizer o Modern, o il vaccino a iniezione singola Johnson & Johnson .

I funzionari sanitari hanno aggiunto un cauto ottimismo quando è stato annunciato che le persone vaccinate potevano riunirsi in piccoli gruppi al chiuso senza la necessità di maschere o la necessità di distanza sociale.

Tuttavia, devono continuare a rispettare queste misure precauzionali.

Sira ha introdotto il passaporto dei virus

La Cina ha annunciato un programma di certificazione sanitaria per i viaggiatori nazionali, che guiderà il mondo in programmi chiamati passaporti virali.

La certificazione digitale, che mostra lo stato del vaccino dell’utente e i risultati del test del virus, è stata lanciata ieri da un progetto sul sito di social media cinese Wechat sui social media cinesi.

Un portavoce del ministero degli Esteri ha detto che il certificato “contribuirà a migliorare la ripresa economica globale e faciliterà i viaggi transfrontalieri”.

Tuttavia, la certificazione sanitaria internazionale è attualmente disponibile solo per i cittadini cinesi e non è ancora obbligatoria.

Un giornalista conduce un test Covid-19 all’Huabin International Hotel di Pechino in vista della seconda sessione plenaria della quarta sessione del 13 ° Congresso nazionale del popolo.

Il certificato è disponibile anche in formato cartaceo, considerato il primo “passaporto virale” conosciuto al mondo.

Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna sono tra i paesi che attualmente stanno valutando l’implementazione di permessi simili.

READ  I migliori 30 Mobili Per Ufficio per te

L’UE sta anche lavorando a un vaccino “green pass” che consentirà ai cittadini di viaggiare tra i paesi membri e all’estero.

Il piano della Cina include un codice QR crittografato che consente a ciascun paese di accedere alle informazioni sanitarie di un passeggero, secondo il media statale Xinhua.

I “codici sanitari QR” all’interno di WeChat e altre applicazioni per smartphone cinesi sono già necessari per il trasporto interno e l’accesso a molti luoghi pubblici in Cina.

Le app tracciano la posizione di un utente e generano un codice “verde”, equivalente a una buona salute, se un utente non è a stretto contatto con il caso confermato o se il virus non ha raggiunto l’hotspot.

Ma il sistema ha suscitato preoccupazioni sulla privacy e indica un’espansione della sorveglianza del governo.

Nessuno spettatore straniero ai Giochi di Tokyo – Rapporti

Kyoto News riporta che le Olimpiadi di Tokyo andranno in scena senza fan dall’estero a causa dell’epidemia di Govt-19.

Il quotidiano giapponese ha riferito che la cerimonia di apertura della staffetta della torcia olimpica di questo mese si sarebbe svolta senza spettatori, ma i fan potrebbero comunque schierarsi in questo modo.

Il quotidiano Yomuri Shimpan ha riferito che gli organizzatori temevano una folla all’evento del 25 marzo a Fukushima e avrebbero bloccato i 3.000 visitatori inizialmente previsti.

Un portavoce degli organizzatori di Tokyo 2020 dirà solo che “i dettagli della grande partenza (staffetta) sono ancora in discussione”.

Gli organizzatori della staffetta nazionale, ritardata dal virus, hanno già stabilito regole severe, che sono state sospese dopo la storica decisione di posticipare i giochi di un anno entro il 2020.

Il tifo sulla staffetta è severamente vietato e le persone sono invitate a partecipare solo nelle sezioni vicine alle loro case ed evitare la folla.

Indossare una maschera è obbligatorio e ai visitatori viene chiesto di fornire supporto “utilizzando oggetti distribuiti invece di applausi, urla e applausi”.

Parti della staffetta possono essere fermate se la folla è alta.

Gli organizzatori continuano a dubitare che i giochi possano essere tenuti in sicurezza quest’estate e che sia stato rilasciato un regolamento con varie reazioni virali.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UFFICIOSPETTACOLI.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Ufficio Spettacoli.it