Monete antiche ora scoperte dal team FSU in una mostra italiana

Monete antiche ora scoperte dal team FSU in una mostra italiana
Il “Tesoro di Ciandi” è ora in mostra fino al 3 settembre al Museo Santa Maria della Scala di Siena, Italia.

Un tesoro di antiche monete d’argento romane scoperte da un team della Florida State University è ora in mostra per la prima volta in Italia.

La professoressa Nancy de Krammond ha guidato la squadra di scavo.
Il team di scavo era guidato da Nancy de Krummond, professoressa di classici al College of Arts and Sciences.

Il “Tesoro di Siandi” è in mostra al Museo Santa Maria della Scala di Siena, Italia fino al 3 settembre. La mostra presenta 194 monete d’argento scoperte da un team dell’FSU nel 2015 nel sito di scavo di Cedamura del Ciandi nel nord-est di Siena, in Italia.

Le prime colline di Chettamura furono abitate da Etruschi, Romani e Italiani nel Medioevo, e il sito è in corso di scavo dal 1973. Spettacoli internazionali nello stato della Florida Attualmente sovrintende ai lavori.

Le monete in mostra risalgono al BCE Risale alla Repubblica preromana nel II e I secolo ed è considerato in ottime condizioni da molti pezzi. Gli archeologi ritengono che le monete facessero parte della paga di un soldato romano che combatté nella famosa guerra di Azio del 31 aC tra Ottaviano (Augusto) e Marco Antonio e Cleopatra. Il soldato potrebbe aver seppellito le monete per la protezione degli dei di Chittamura, ma non è mai tornato per recuperarle.

“Il tesoro è senza dubbio una delle nostre scoperte più importanti a Chettamura e una delle più importanti nella regione di Syanti”, ha affermato. Dipartimento classico dell’FSU La professoressa Nancy de Krammond ha guidato la squadra di scavo. “Documenta vividamente il momento della romanizzazione dell’ex Cedamura etrusca, ed è impareggiabile a Ciandi”.

La mostra comprende 178 esemplari di denario d’argento, moneta romana standard del periodo repubblicano, e 16 esemplari di quinario.

I ricercatori sono particolarmente interessati alle monete coniate da Marco Antonio, con un raro esempio del proprio volto da un lato e il volto di Cleopatra dall’altro. Ci sono anche 22 esempi della “moneta della nave” di Antonio, che mostra le sue navi da guerra capovolte davanti e gli stendardi di invasione. Secondo i ricercatori, i forzieri di battaglia di Antonio e Cleopatra sono stati confiscati da Ottaviano dopo la guerra e stanno pagando per le sue truppe di successo.

READ  Il governo italiano ha ordinato la chiusura di Sky Resorts

In preparazione alla mostra, Nara Marosi del Florence Studio Arts College International ha pulito e fotografato le monete, con il sostegno dell’associazione benefica Friends of Florence. Laura Holland Goldwhite, professoressa all’Università della Carolina del Nord ad Asheville e presidente dei classici, è stata la ricercatrice principale sulle monete e ha scritto l’elenco delle mostre.

I membri del team FSU dietro la mostra sono stati tra i primi a lavorare alla nuova sede del Centro Ricerche FSU di Firenze, Palazzo Bagnaci. Il Palazzo, recentemente rinnovato, si trova nel centro della vecchia Firenze in Via de Neri a pochi isolati dal fiume Arno. De Grummond utilizza il nuovo centro di ricerca come basecomb sotto la guida del direttore Frank Nero Progetto FSU Firenze, È fondamentale per il successo della mostra.

“Abbiamo ricevuto l’esperienza degli ex alunni della FSU Florence e Chettamura per il più alto livello di contributo alla mostra”, ha affermato de Krummond.

L’evento è stato ospitato dall’alunno dell’FSU e coordinatore della mostra Katherine D. Brown, Decano delle Arti e delle Scienze presso l’Università di Walsh, ha lavorato come assistente al programma nel 1989 a Firenze. Jessica Rasaw, laureata alla FSU con un Master in Museum and Cultural Heritage Studies ed è ora esperta in accesso e inclusione presso il North Carolina Museum of Natural Sciences, accuratamente pianificato per posizionare ogni moneta in mostra.

Mentre le monete sono in mostra a Siena, la mostra progettata dagli studenti si svolgerà contemporaneamente nella galleria d’arte di Palazzo Buccaneer. Nina Bertomo e Jamie Fontana, studenti dell’FSU, archeologi classici e vincitori Borsa di studio del Museo Rodney Reeves, Preparato l’evento di apertura per la galleria: una mostra di fotografie dagli scavi dell’FSU a Chettamura e stampa 3D dei reperti. Queste foto, presentate alla mostra di Siena, sono state catturate con l’innovativa tecnica di imaging di trasformazione riflettente, sponsorizzata da Friends of Florence. L’11 giugno apre al pubblico la Mostra di Palazzo Bagnacie.

READ  Estensione Clemson: Loving Leaf Italy | Estensione Clemson

Per maggiori informazioni sulla Mostra “Il Tesoro di Ciandi”, visita santamariadellascala.com.

Per gli ultimi aggiornamenti sugli scavi a Chettamura, visita cetamuradelchianti.com.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UFFICIOSPETTACOLI.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Ufficio Spettacoli.it