Viaggio dopo il Corona Virus: il kiwi va all’estero durante le vacanze italiane dopo la New Normal and Locked di Londra

Viaggio dopo il Corona Virus: il kiwi va all’estero durante le vacanze italiane dopo la New Normal and Locked di Londra

Le vacanze con amici e familiari in Umbria, in Italia, tra le chiuse del Regno Unito sono state il momento clou del 2020 per la straniera kiwi Debbie Oaks. Foto / fornito

Life Kiwi è andato all’estero Debbie Oaks In Thailandia, Giappone e Londra… ma non è sempre facile

Da quanto tempo vivi a Londra?

Questa volta, per due anni. È qui che Vick Uni ha lasciato la Nuova Zelanda 30 anni fa, come dice il proverbio, “Big OE”. Tuttavia, dopo una breve sosta in Thailandia, abbiamo deciso che sarebbe stato uno scherzo fare il giro del mondo senza vivere l’Asia. Sono stato attaccato dal Giappone e me ne sono andato 10 anni dopo.

Quando sono venuta a Londra per la prima volta 20 anni fa, avevo un diploma di spa e bellezza a tempo pieno, quindi ho allestito una piccola spa e una stanza di bellezza in un hotel. Fu lì che incontrai mio marito, che era il direttore generale. Ho sposato il capo! Dopo aver viaggiato per così tanti anni, ho spinto fino a quando la barca non è andata via, quindi i nostri due ragazzi sono venuti dopo.

Kiwi ha espatriato Debbie Oaks con la sua famiglia in Thailandia.  Foto / fornito
Kiwi ha espatriato Debbie Oaks con la sua famiglia in Thailandia. Foto / fornito

Stranamente, il suo lavoro ci ha portato in Thailandia, dove abbiamo vissuto per molti anni. È qui che la storia prende una piega un po’ triste. Si ammalò gravemente di Alzheimer precoce quando i bambini erano ancora piccoli. La cosa peggiore di quella malattia, quando è così giovane, è la distruzione che provoca nelle relazioni prima che tu sappia cosa può essere!

Quindi – per farla breve – lui era in una casa di cura nel Regno Unito, mentre io e i ragazzi eravamo in Thailandia. Ha cercato di sostenerci come scrittore freelance per un po’, ma alla fine ho preso una decisione: tornare in Nuova Zelanda a sinistra, o tornare in Inghilterra a destra così i bambini potevano essere più vicini a papà.

READ  I migliori 30 Scarpiera Da Armadio per te

La mia decisione di tornare nel Regno Unito non è stata del tutto altruistica perché la mia più grande paura di tornare a casa definitivamente è sempre stata lontana dal resto del mondo. Sebbene la decisione di lasciare Bangkok possa essere stata forzata dal destino in quel momento, ringrazio Dio ogni giorno che ci siamo andati, altrimenti la nostra situazione a Bangkok sarebbe stata peggiore ora.

Cosa ti piace di più della vita a Londra?

Il primo blocco è avvenuto pochi mesi dopo il nostro arrivo. Quindi tradizionalmente tutte le cose che volevo fare – il crogiolo di vicinanza, cultura, arte e cibo dell’Europa – erano improvvisamente così eccitanti. Non vedo l’ora di amare di nuovo tutto questo.

Prima di Kovit, a Debbie Oaks (Centro) è stato diagnosticato il morbo di Alzheimer quando lei e la sua famiglia si sono trasferite da Bangkok a Londra vicino a suo marito.  Foto / fornito
Prima di Kovit, a Debbie Oaks (Centro) è stato diagnosticato il morbo di Alzheimer quando lei e la sua famiglia si sono trasferite da Bangkok a Londra vicino a suo marito. Foto / fornito

Come è stata la risposta di Kovit lì?

Inizialmente, il primo ministro Boris Johnson (un po’ sorprendentemente, secondo me) ha preso tutte le decisioni sbagliate. Quando ha iniziato l’intero fallimento dell’ “immunità di gregge”, stavo osservando molto attentamente cosa stava succedendo in Italia e non potevo credere alle mie orecchie. Quindi, anche se i ragazzi vanno ancora a scuola, il mio status di freelance significa che posso stare attento. Le regole quando i bambini tornano a casa da scuola sono: scarpe (buone abitudini dai tempi del Giappone), panno per il cesto della biancheria e doccia.

Ero molto geloso quando Jacinta ha preso una buona decisione in successione e ha rinchiuso la Nuova Zelanda.

Com’è stato il blocco per te?

Quando la serratura è stata finalmente dichiarata corretta, non potevo credere che ci fosse voluto così tanto tempo, ed è stato un sollievo che i miei sogni si siano infranti quando ho visto le bare impilate in Italia! Dopo la prima settimana, tutta la sopravvivenza adrenalinica – trasferirsi in nuovi paesi, iscrivere i bambini in nuove scuole, vedere il padre in una casa di cura, assicurarsi che stiano bene, cercare un lavoro, trovare una carriera – è andata in frantumi. È stato un vero momento clou per me quando il grande peso dell’ansia è stato rimosso.

READ  I campioni d'Italia dell'Inter Edin Diego e Denzel Dumfries firmano per una doppia caccia al fuoco veloce-Sport News, First Post

Un altro punto saliente è stato che mentre questo può sembrare sciocco, c’era un senso di solidarietà sociale quando si applaudeva per il NHS. L’orrore di vedere la notizia di così tante persone che muoiono è la luce bassa – la piccola prigionia della luce di chiusura in confronto.

Da quando Govind ha iniziato, hai pensato di tornare in Nuova Zelanda?

Sono d’accordo che guardare il barbecue Kiwi, socializzare, vivere una vita normale su Facebook durante il blocco dello scorso inverno è stata una pillola dura. Più di una volta mi sono chiesto se avessi fatto la svolta sbagliata quando ho lasciato Bangkok. Ma non tirarti indietro… non quando sono coinvolti i bambini.

Qual è stato il tuo ultimo viaggio all’estero?

Da luglio ad agosto 2020, tra le nostre due grandi serrature (da marzo a giugno 2020 e da dicembre 2020 a maggio 2023), con un folto gruppo di amici e i nostri bambini. Abbiamo affittato una grande villa in Umbria. Corby Time (Capture Tomorrow) è sicuramente uno dei più grandi apprendimenti sul blocco. In quei giorni la luce del sole, l’olio d’oliva, l’arte e il vino superavano l’imbarazzo delle serrature invernali guardando l’estate Kiwi tramite Facebook!

Le vacanze con amici e familiari in Umbria, in Italia, tra le chiuse del Regno Unito sono state il momento clou del 2020 per la straniera kiwi Debbie Oaks.  Foto / Lachlan Cowan, Unsplash
Le vacanze con amici e familiari in Umbria, in Italia, tra le chiuse del Regno Unito sono state il momento clou del 2020 per la straniera kiwi Debbie Oaks. Foto / Lachlan Cowan, Unsplash

Com’è la vita adesso?

Indossava più maschere che mai! Si dice che tutto sia tornato alla normalità, ma noi (nella mia famiglia) stiamo attenti e indossiamo mascherine sui mezzi pubblici. Questo è ancora un requisito ma non legale, quindi il 20% delle persone lo ignora.

Al ritorno non siamo ancora stati in grado di viaggiare liberamente senza costosi requisiti di test. Tutti si sentono molto più poveri e grassi di prima, ma siamo grati di essere vivi.

READ  I migliori 30 Cover P10Lite Huawei per te

Hai intenzione di viaggiare quest’anno / 2023?

Torno in Umbria. Non vedo l’ora di trasferirmi fuori città… sentendomi viva, libera e ricollegata alla natura.

La vita a Londra è una
La vita a Londra è una “nuova natura” per la straniera kiwi Debbie Oaks e i suoi figli. Foto / fornito

Che consiglio daresti ai neozelandesi rinchiusi ad Auckland?

Approfitta di questo: leggi di nuovo, ottieni la nuova capacità che hai sempre desiderato, sii rilevante online, perdona te stesso, medita, pensa a “cosa c’è dopo” e parla con la tua gente.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

UFFICIOSPETTACOLI.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Ufficio Spettacoli.it